fbpx

The Books' Whisper

Literary Consultant and Scout
Unmarriageable (Eng/Ita)

Unmarriageable (Eng/Ita)

UNMARRIAGEABLE, by Soniah Kamal, is a lovely adaptation of Jane Austen's Pride and Prejudice set in Pakistan (in the made-up village Dilipabad) in the early 2000s. The Binat family is forced to move to Dilipabad after Mr Binat's brother cheats him out of their wealth and inheritance, and they have to adapt to a simpler life. Mrs Binat, like Mrs Bennet, can't accept that her beautiful five daughters are not married yet and that their prospect to marry well have decreased because of their lowering social class status. Furthermore, her eldest daughters, Jena and Alys, work as English teachers in a female-only school for rich girls and enjoy their independence. Alys especially does not care for marriage, and her mission's to teach her students that there's more to life than marriage for a woman and they should also consider different paths. But in a society in which girls are mainly educated to "grab" a man and become good wives, she's considered like a black sheep. One day, the whole family's invited to a great wedding and Mrs Binat decides her daughters have to look their best to find a husband. The story then develops as Pride and Prejudice, when Jena and Alys meet the Pakistani versions of Mr Bingley and Mr Darcy, and all the main characters of Austen's are revived and revisited according to more modern times and the Pakistani traditions.

Kamal's done an excellent job with this adaptation and created a new version of Austen's novel that works and it's convincing. It's also quite engaging and while the story progresses it's easy to play a game to detect who's the corresponding character in Austen's novel and to find differences and similarities. I think all those who love Austen's most famous novel would enjoy Unmarriageable, and perhaps those who haven't read it yet will follow up. The only thing I think could be improved is the writing style, as it's a bit repetitive at times (too often words like "delighted" and "beamed" are used) and it's not as skilled and sophisticated as other "Austenlike authors" such as novelist Gill Hornby or historian Lucy Worsley, but all-in-all it's a very charming book.

Ho parlato di questo libro anche nel mio video qui.

UNMARRIAGEABLE di Soniah Kamal è un adorabile adattamento di Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen ambientato in Pakistan (nel villaggio immaginario di Dilipabad) nei primi anni 2000. La famiglia Binat è costretta a trasferirsi a Dilipabad dopo che il fratello del signor Binat gli ha portato via la sua parte di eredità e ricchezze, obbligando la famiglia Binat a vivere una vita più spartana. La signora Binat, come Mrs Bennet, non riesce ad accettare che le sue cinque belle figlie non siano ancora sposate e che la possibilità di fare un buon matrimonio sia diminuita insieme alla loro importanza sociale. Inoltre, le sue figlie maggiori Jena e Alys lavorano come insegnanti di inglese in una prestigiosa scuola femminile per ragazze ricche e amano la loro indipendenza. In particolar modo, Alys non è interessata a sposarsi e la sua missione è quella di insegnare alle sue allieve che, nella vita, per le donne c'è altro oltre al matrimonio e che dovrebbero prendere in considerazione anche altre strade. Ma in una società in cui le ragazze sono proncipalmente educate ad "afferrare" un uomo e a diventare brave mogli, è considerata una pecora nera. Un giorno, tutta la famiglia riceve l'invito a un importante matrimonio e la signora Binat decide che le figlie dovranno apparire al meglio per trovare un marito. La storia poi si sviluppa come Orgoglio e Pregiudizio quando Jena e Alys incontrano le versioni pakistane del signor Bingley e del signor Darcy e tutti i personaggi principali della Austen rivivono e vengono rivisitati secondo i tempi moderni e le tradizioni pakistane.

La Kamal ha fatto un ottimo lavoro con questo adattamento e ha creato una nuova versione del romanzo della Austen che funziona ed è convincente. Inoltre è piuttosto coinvolgente e mentre la storia procede è facile mettersi a giocare a "trova il personaggio corrispondente" a quello della Austen e "trova le differenze e somiglianze". Penso che tutti coloro che amano il romanzo più famoso della Austen apprezzeranno Unmarriageable, e magari chi non ha ancora letto quest'ultimo lo farà. L'unica cosa che credo possa migliorare è lo stile di scrittura dell'autrice che a volte è ripetitivo (ci sono parole come "deliziato" o "raggiante" utilizzate troppe volte) e non è una scrittura esperta e sofisticata come quella di altre autrici "austeniane" come la romanziera Gill Hornby e la storica Lucy Worsley, ma tutto sommato è un libro incantevole.

Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.